staffordshire bull terrier

Lo Staffordshire è un cane piccolo ma NON e’ un piccolo cane, esso racchiude infatti tutte le doti dei grandi cani: potenza e prestanza nonostante la taglia contenuta, chi conosce bene la razza lo descrive così: “massima potenza nel minimo spazio” .
E’ un cane innamorato delle persone , soprattutto bambini ed anziani, con i quali sa sempre dosare la sua esuberanza,  è sempre pronto a far feste e dimostrare il suo affetto…e in Inghilterra è infatti definito “nanny dog”: cane bambinaio.
E’ un ottima scelta per chi cerca un cane da famiglia, tenendo presente che la sua scarsa territorialità e il suo smisurato amore verso chiunque non lo rendono propenso a fare la guardia nel senso stretto, anche se in situazioni particolari lo sentirete abbaiare e sfoggiare la dentatura potente. Se possedete un giardino o uno spazio esterno ne sarà felice, crogiolarsi al sole, fare buche o rosicchiare il legno lo diverte molto, ma stare troppo tempo da solo non lo rende felice, tutto quello che chiede uno Staffordshire è poter vivere accanto ai propri compagni umani, per giocare, accoccolarsi sul divano o sul tappeto a fianco a voi. Non è un cane che andrebbe lasciato troppe ore da solo perchè potrebbe risentirne il carattere estremamente gioviale e di compagnia.
E’ un cane adatto anche per chi vive in città in appartamento ma ricordatevi che rimane un cane atletico che ha bisogno di sfogarsi giocando o camminando all’aperto.
Insieme alla dolcezza di cui sopra, e all’attacamento per la famiglia, derivante dalla sua parte Bull, non dobbiamo dimenticare che resta un soggetto Terrier, quindi con le caratteristiche tipiche che sono: la tenacia e la forza fisica, la resistenza al dolore nonchè l’ intraprendenza, il coraggio e la competitività che non li rende spesso cani “da branco” soprattutto se dello stesso sesso, adulti e sconosciuti. Lo Staffordshire resta comunque un cane equilibrato e tollerante, ma la passata selezione per i combattimenti ha mantenuto in loro un atteggiamento competitivo: può bastare un giocattolo conteso o poche dimostrazioni di dominanza da parte dell’ altro a far scoppiare una rissa. Questo non fa di loro una razza aggressiva da standard, ma bisognerà tenere presente sempre, nel soggetto adulto, il carattere particolare che deve essere capito e richiede una certa responsabilità da parte dei proprietari, oltre ad una buona educazione e socializzazione soprattutto durante l’ età giovanile.


STANDARD

Questo standard è stato redatto nel 1987, ed è stato approvato nel Giugno 1987 dalla F.C.I., sostituendo ufficialmente quello dell’ UK Kennel Club del 1935.

ASPETTO GENERALE
Cane a pelo corto, equilibrato, esprime grande forza per la sua taglia. Muscoloso, attivo e agile.

CARATTERISTICHE
Tradizionalmente di indomabile coraggio e tenacia. E’ dotato di grande intelligenza, molto equilibrato con i bambini.

TEMPERAMENTO
Coraggioso, senza paura restando sempre affidabile.

TESTA
Corta, profonda con cranio largo. Masseteri molto pronunciati, stop naso-frontale ben marcato, fronte corta, tartufo nero.

OCCHI
Preferibilmente scuri. Tondi, di media grandezza e posizionati frontalmente. Il contorno è scuro.

ORECCHIE
Ottimali a rosa, possono essere accettabili se semi-erette, assolutamente indesiderabili sono le orecchie erette o totalmente ripiegate.

BOCCA
Labbra ben tese, non pendule. Mandibole forti, dentatura di buone dimensioni, completa e regolare. Chiusura a forbice.

COLLO
Muscoloso e piuttosto corto, armonioso nella linea superiore, che va allargandosi gradualmente verso le spalle.

ANTERIORE
Arti anteriori in appiombo e di forte struttura. Distanti e fra loro che non danno espressione di debolezza in movimento, tuttavia i piedi possono essere leggermente divergenti a partire dai metacarpi. Gomiti ben attaccati e in linea con gli arti, non sporgenti.

TRONCO
Compatto, la linea superiore è piana, il petto è profondo e largo con costole ben arrotondate.

POSTERIORE
Muscoloso, garretti ben discesi e ginocchia angolate. Visti da dietro, gli arti sono paralleli.

PIEDI
Cuscinetti plantari ben sviluppati, piedi forti e di media grandezza. Le unghie sono nere nei soggetti con mantello pigmentato.

CODA
Di media lunghezza è attaccata bassa, si assottiglia verso l’estremità. Non arricciata, portata bassa ricorda  un manico di pompa

MOVIMENTO
Sciolto, esprime potenza e agilità non impressione di sforzo. Gli arti muovono paralleli tra loro visti da davanti o dietro.

MANTELLO
Il pelo deve presentarsi corto, liscio e fitto.

COLORE
Rosso, fulvo, bianco, nero blu (grigio piombo) ed ognuno di questi colori abbinato al bianco. Può essere tigrato in ogni tonalità di quelle suddette ed anch’esso puòessere abbinato al bianco.Nero-focato e fegato sono colorazioni altamente indesiderabili.

TAGLIA
Peso: Maschi da 12 a 17 Kg. Femmine da 10 a 15 Kg. L’altezza (al garrese) preferibilmente va dai 35 ai 40 cm. L’altezza va sempre considerata in relazione al peso.

DIFETTI
Ogni caratteristica che differisca dallo standard sopra citato, va considerata difetto. Ogni difetto è tanto più grave quanto più si discosta dalle caratteristiche sopraindicate.

Seguici